Come creare un piano editoriale social

Come creare un piano editoriale social

Alcuni consigli per un piano editoriale social efficace

Gestire una pagina social della propria attività o dei propri clienti non è banale come si potrebbe pensare. Esistono vari trucchetti da mettere in pratica per far si che una pagina funzioni a dovere come ci siamo prefissati e uno di questi, è la creazione di un social content calendar.

L’utilizzo del piano editoriale non solo ci aiuterà a pianificare le pubblicazioni ma sarà anche utilissimo per non perdere mai il focus sull’obiettivo prefissato

Ecco i quattro passaggi per creare un piano in modo semplice ma efficace.

QUATTRO PASSAGGI PER CREARE UN PIANO EDITORIALE EFFICACE

Definire la strategia e l’obiettivo della tua comunicazione

Prima di iniziare a scrivere un piano editoriale è fondamentale avere chiara la strategia della propria comunicazione e l’obiettivo che si vuole ottenere attraverso le proprie pubblicazioni. Inoltre, è fondamentale condividere gli obiettivi con il team dell’azienda in modo che tutti siano allineati con lo scopo aziendale.

 Per definire la strategia e avere chiaro il proprio obiettivo di comunicazione, esistono alcune domande da porci che ci possono aiutare a strutturare il nostro messaggio social. Ad esempio:

?       che cosa abbiamo da dire

?       a chi vogliamo parlare, chi è il nostro target

?       come vogliamo parlare al nostro pubblico, che tono di voce utilizzare (ironico, professionale, etc.)

?       cosa vogliamo far fare ai nostri followers

?       che obiettivo abbiamo: portare traffico al sito, far conoscere il nostro marchio, ottenere interazioni.

Definire i temi di cui trattare

Per pubblicare contenuti vari e interessanti, è fondamentale stabilire le tematiche di cui vorrai parlare all’interno della pagina social. In questo modo non solo disporrai di contenuti diversi ma sarai anche sicuro di dedicare a ciascuna rubrica lo spazio giusto all’interno della tua bacheca.

Per portare un esempio, durante l’arco temporale di un mese, potresti parlare:

?       dell’azienda o dell’attività,

?       dei valori aziendali,

?       del prodotto o servizio che offri,

?       dei tuoi clienti,

?       dello staff,

?       degli eventi aziendali o del tuo paese.

È sempre da tenere in considerazione che nei Social Media, sono di fondamentale importanza le immagini. Un’immagine bella e accattivante cattura l’attenzione dell’utente con maggiore probabilità di un’immagine poco curata. Il piano editoriale è molto utile anche per questo motivo, potrai avere le immagini pronte tempo prima della loro pubblicazione e così curarne ogni singolo dettaglio.

Quanto spesso postare e quando

La frequenza con cui pubblicare nei social media trova pensieri discordanti. Alcuni sostengono la necessità di pubblicare secondo un ritmo scandito e definito altri invece, ritengono che pochi post a settimana possano essere sufficienti. La frequenza con cui pubblicare varia a seconda del social utilizzato, del target di riferimento e di che cosa si ha da dire. Sicuramente, per raggiungere dei risultati, serve lavorare con costanza.

Non esiste un numero esatto di post da pubblicare e più che puntare sulla quantità consigliamo di focalizzarsi sulla qualità dei contenuti.

Pensiamo sempre ai nostri follower e potenziali clienti e cerchiamo di condividere contenuti davvero rilevanti e interessanti per loro.

Decidere quanto postare ti consentirà di definire il numero di post per settimana che dovrai programmare nel piano editoriale ma come ultima cosa, devi decidere i giorni in cui postare. Per la tua azienda quando è meglio postare? Quando è più attivo il pubblico che ti segue? Durante la settimana o durante il weekend?

Sono tutte domande che ti devi porre e a cui puoi facilmente dare risposta studiando gli insight che la maggior parte dei Social Media mette a disposizione. Ogni pagina ha un pubblico differente e necessità tempistiche diverse.

Un discorso a parte va fatto se gestisci un e-commerce perchè ci sono giorni che meritano una particolare attenzione come per esempio le festività. Potresti sfruttare i giorni di festa del nostro calendario per creare una comunicazione specifica ma soprattutto da sfruttare al massimo sono i periodi di saldo come il black-friday.

Costruire il tuo piano editoriale

Ora che hai tutti gli elementi per riempire il piano editoriale, manca solamente l’ultimo step: costruire nella pratica il piano editoriale.

Il consiglio è quello di utilizzare un foglio excel oppure un file Word in cui organizzare una tabella. Se hai dei collaboratori da tenere aggiornati, puoi tranquillamente utilizzare un documento condiviso su Google.

La tabella dovrà contenere alcune informazioni essenziali che abbiamo visto sopra come:

?       data: la data in cui il post verrà pubblicato,

?       status del post: se approvato dal cliente, in bozza o pubblicato,

?       l’immagine: se disponi già dell’immagine puoi inserirla in tabella oppure, se la devi creare, puoi descrivere la foto che hai in mente,

?       link: nel caso in cui il tuo obiettivo sia portare traffico al sito, uno dei sistemi migliori è quello di inserire nel post il link della pagina che desideri il pubblico veda. Inserisci in questa cella il link in questione così da averlo già pronto,

?       il copy: il testo del tuo post,

?       tipo: di che tematica tratta il post, se di prodotto, di valori, di brand o di offerte etc.,

?       budget: quanto budget dedicare a ciascun post.

Ecco un esempio di piano editoriale social al quale ti puoi ispirare. Questo piano è stato pensato per una fioreria ma l’impostazione che gli dovrai dare potrà essere simile a questa.

Per avere un piano perfetto è sicuramente ottimo programmare almeno un mese di attività social integrando di volta in volta le modifiche dell’ultimo minuto. Ora non ti resta che rispettarlo e programmare i tuoi post sulle piattaforme social!

Articolo estratto dal sito PrestaShop Blog

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.